AMAZING WORLD

ASTANA, LA NUOVA CAPITALE DEL KAZAKISTAN

 

Astana, la capitale del Kazakistan, nonché una delle maggiori città dell'Asia Centrale, è comparsa da poco sulle mappe del turismo internazionale, e anche su quelle del mondo, per la verità: nel 1997, quando ha sostituito Almaty come sede del Parlamento e del Governo, sette anni dopo l’indipendenza del Kazakistan dall’Unione Sovietica. Astana conta oggi circa un milione di abitanti e vanta il record di capitale con la più giovane popolazione del mondo, con un’età media di appena 33 anni. 

Anche storicamente Astana è una città abbastanza giovane. Il suo primo insediamento risale al 1824, quando un gruppo di cosacchi siberiani fondò una fortezza sul fiume Isim. Nel corso degli anni la città si è espansa sempre di più economicamente fino al 1990, quando il Kazakistan divenne indipendente. La città e la regione a cui appartiene vennero rinominate Akmola (mausoleo bianco). Inizialmente la capitale del Kazakistan era Almaty; in seguito, nel 1997, fu spostata ad Akmola che fu rinominata ancora una volta con l’attuale nome: Astana, che in kazako significa letteralmente “capitale”. In quell’occasione la città venne completamente riprogettata per essere all’altezza del suo nuovo ruolo di capitale del nuovo Kazakistan indipendente.

Il progetto iniziale venne affidato all’architetto giapponese Kisho Kurokawa, ma molte archistar internazionali hanno contribuito allo skyline attuale. Oggi Astana è una città ultramoderna e cosmopolita, piena di grattacieli e architetture d'avanguardia che hanno quasi del tutto scacciato l'antica atmosfera sovietica decadente, e hanno fatto della città una meta interessante per gli amanti dell'architettura, o semplicemente per i turisti in cerca di qualcosa di diverso.

Astana è una città molto particolare e affascinante in cui coesistono edifici storici e strutture davvero all'avanguardia, moderne e futuriste. I suoi edifici lasciano davvero a bocca aperta e nelle sue architetture si possono rintracciare diverse simbologie religiose e di carattere massonico. Come il Palazzo della Pace e della Concordia, un'enorme piramide progettata dal noto architetto inglese Norman Foster. La struttura è divisa in tre parti, alla base c’è il teatro dell’opera, dove la gente viene intrattenuta dagli artisti in un ambiente oscuro e cavernoso, con un'enorme immagine del sole che sovrasta la sala. Nella zona intermedia al centro c’è un grande tavolo solare destinato alle riunioni degli esponenti delle maggiori religioni del mondo. La cima, in corrispondenza della cuspide, è riservata invece alle riunioni dei maggiori leader del mondo. Anche la Torre Bayterek, è stata progettata da Norman Foster su richiesta del presidente kazako Nazarbayev. Dovrebbe rappresentare la leggenda dell’uccello divino Samruk che deposita le sue uova tra le fronde più alte dei pioppi, dove gli umani non possono arrivare. Le uova contengono i desideri degli uomini e le risposte del futuro. La sfera rappresenta l’uovo e il Sole, la torre rappresenta l’albero di pioppo. All’interno della sfera sono presenti due strani oggetti: un triangolo con l’impronta della mano di Nazarbayev e un globo con le firme di diciassette rappresentanti religiosi.

Altra simbologia sono le due grandi torri dorate e il palazzo presidenziale. Le enormi torri ricordano palesemente le due colonne del Tempio di Salomone presenti nella simbologia massonica e nei loro templi. Perciò, il palazzo presidenziale, tra le due colonne, potrebbe rappresentare proprio il Tempio di Salomone.

Il Khan Shatyr è uno dei più belli ed insoliti edifici di tutta Astana. La sua forma ricorda una tenda da circo e al suo interno c’è un grande centro commerciale. Il complesso è uno dei posti più adatti per rilassarsi o fare shopping tra un’infinità di negozi, un cinema, un parco a tema e pure una spiaggia.

La Nur Astana Mosque è la più importante moschea di Astana. Si tratta della seconda moschea più grande dell’intero paese e dell’Asia Centrale. La moschea si erge ad un’altezza di 40 metri e simboleggia l’età del profeta Maometto in cui ricevette importanti rivelazioni, mentre gli splendidi minareti che la affiancano misurano un’altezza di 63 metri (età della morte di Maometto). All'interno la moschea è in grado di ospitare ben 5.000 fedeli e 2.000 nel piazzale esterno alla struttura. I materiali utilizzati per la sua costruzione sono granito, vetro, cemento.

Comunque, meglio visitare la città in primavera o in estate. Astana possiede, infatti, il record di capitale più fredda del mondo. Poiché si trova proprio sulla rotta delle fredde correnti siberiane, qui la temperatura d’inverno arriva anche a -52°.

 9 Meraviglie  Agenzia di Viaggi  -  Via Candido Manca 11/A  -  09041 Dolianova
Tel. 070.8577241  Cell. 380.7835672  info@9meraviglieviaggi.com