I LUOGHI DEGLI UFO 

 

Sono sempre di più gli appassionati di ufologia che si dedicano al turismo ufologico andando alla ricerca dei luoghi degli avvistamenti o degli atterraggi di questi oggetti volanti non identificati. E’ bene infatti sapere che per insondabili motivi (almeno per il momento) gli extraterrestri preferiscono frequentare alcune zone in particolare, come il sud dell'Inghilterra, il Messico o il Sud America in genere, e che prediligano i luoghi in cui sono presenti dei siti megalitici.

Sarà merito del clima caldo e del fascino sempreverde della cultura latina ma in Cile gli UFO son quasi di casa, se ne avvistano talmente tanti che le autorità locali della regione di Mairo-Rivera stanno pensando di costruire strutture apposite per permettere agevoli avvistamenti ai tanti appassionati. La vocazione ufologica del Cile è d'altronde fuori discussione: a La Serena, nel Cile settentrionale, esiste da tempo un museo dedicato agli UFO e cresce sempre di più la fama di Algon come punto d’avvistamento privilegiato.

Altra meta prediletta dai visitatori degli altri mondi sembra essere il Portorico: a El Yunque, sulla costa nord-orientale, si riuniscono annualmente ufologi da tutto il mondo per studiare il fenomeno e scambiarsi le ultime news.

Se a molti extraterrestri piace il Sud America ve ne sono altrettanti che gradiscono invece i climi più rigidi della grande madre Russia: a Sochi, ridente località turistica sulle coste del mar Nero, gli avvistamenti si contano ormai a centinaia forse perché, come molti credono, a Bytkha Mountain ci sarebbe una vera e propria base extraterrestre, una sorta di "stargate" tra la Terra e gli altri pianeti.

E adesso una località che molti dei terrestri non conoscono e che invece gli extraterrestri sembrano conoscere benissimo: Togliattigrad. In questa cittadina russa da tempo compaiono nottetempo i misteriosi cerchi nel grano e non passa giorno che non si avvistino UFO o i Bigfoot, gli uomini delle nevi.

Gli USA non potevano essere da meno dei fratelli russi e infatti in Texas, a Stephenville e in tutta la Erath County, non è difficile trovare coloro che gli UFO li hanno visti o addirittura visitati. Per non parlare della famosissima Roswell nel New Mexico dove nel 1947 un contadino trovò nel suo campo un’autentica navicella spaziale.

Sul suolo americano è presente anche la celeberrima Area 51, zona militare inesistente sulle mappe ma assai ben conosciuta dagli appassionati di UFO Files: da anni si vocifera a proposito di alieni prigionieri e/o vivisezionati in loco e di progetti di retroingegneria messi a punto proprio presso questa base segreta.

A sole 27 miglia dall'Area 51 la cittadina di Rachel s’è meritata il titolo di capitale mondiale degli UFO: qui gli extraterrestri hanno aiutato, e non poco, la languente economia locale. Nel 1989, un anno dopo la chiusura delle miniere che rappresentavano di fatto l’unica attività produttiva della zona, Rachel è passata agli onori della cronaca grazie alla testimonianza di Bob Lazar, un ingegnere che dichiarò di aver collaborato con la NASA su alcuni progetti relativi a navicelle spaziali e sistemi di propulsione. Da allora Rachel è divenuta un punto di partenza privilegiato per esplorare il Nevada alla ricerca di UFO: si trova infatti sull'unica “autostrada extraterrestre” (la Highway 375) al mondo e ospita ristoranti e shops dedicati proprio ai nostri amici (speriamo) extraterrestri.

 9 Meraviglie  Agenzia di Viaggi  -  Via Candido Manca 11/A  -  09041 Dolianova
Tel. 070.8577241  Cell. 380.7835672  info@9meraviglieviaggi.com