“Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno”.

Guy de Maupassant

"Viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette". 

Mark Twain 

“Il vero viaggio dello scoprire non consiste nel vedere paesaggi nuovi ma nell'avere nuovi occhi”. Marcel Proust

"Viaggiare è una scuola di umiltà, fa toccare con mano i limiti della propria comprensione, la precarietà degli schemi e degli strumenti con cui una persona o una cultura presumono di capire o giudicano un'altra".

Claudio Magris 

 

“Viaggiare non è veramente piacevole, si va incontro all'ignoto e l’ignoto è qualche volta sgradevole e sempre traumatico; però fa bene”.

Alberto Moravia

"Qual è il vero significato della parola viaggiare? Cambiare località? Assolutamente no. Viaggiare è cambiare opinioni e pregiudizi".

Anatole France

"Non dirmi quanti anni hai, o quanto sei educato e colto, dimmi dove hai viaggiato e che cosa sai". Maometto

"Il viaggio dà forma alla nostra mente, la aiuta a rimettere in ordine le priorità". Irene Mingozzi

"Accade durante i viaggi: un solo mese sembra più lungo di quattro mesi trascorsi a casa". Arthur Schopenhauer 

"Non c'è uomo più completo di colui che ha viaggiato, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua vita".

Alphonse de Lamartine

 

“Viaggiare dovrebbe essere sempre un atto di umiltà”. Guido Piovene 

 

“Quando si viaggia troppo in fretta, si prendono gli abusi per le leggi del paese”. Voltaire

 

“A chi mi domanda la ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so bene quel che fuggo, ma non quello che cerco”.

Michel Eyquem de Montaigne

 

“Se tutto l’anno fosse fatto di allegre vacanze, divertirsi sarebbe più noioso del lavorare”. William Shakespeare

"L'unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso". Anne Carson 

 

“A volte dobbiamo fuggire nelle solitudini aperte, nell’assenza di scopi, nella vacanza morale consistente nel correre puri rischi, per affilare la lama della vita, per saggiare le difficoltà ed essere costretti a sforzarsi disperatamente, vada come vada”. George Santayana

                                                                                                                             

“Il senso della ricerca sta nel cammino fatto e non nella meta; il fine del viaggiare è il viaggiare stesso e non l'arrivare”. Tiziano Terzani

"Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta".

Thomas Stearns Eliot

"Viaggiare è un atto di umiltà. Chi è convinto di sapere tutto preferisce non muoversi da casa". Beppe Severgnini

"Non si fa un viaggio, è il viaggio che ci fa, e talvolta ci disfa". Anonimo

"Viaggiare è come l’amore. Una grazia, un volo, qualcosa che non puoi prevedere". Rula Jebreal

"Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene".

Rosa Luxemburg

 

"Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventare cieco". Josef Koudelka

 

"Viaggiamo non per sfuggire alla vita, ma affinché sia la vita a non sfuggirci". Anonimo

"Il solo vero viaggio, il solo bagno di giovinezza, non sarebbe quello di andare verso nuovi paesaggi, ma di avere occhi diversi, di vedere l’universo con gli occhi di un altro, di cento altri, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è". Marcel Proust

 

"Viaggiare, è chiedere di colpo alla distanza ciò che il tempo non potrebbe darci che a poco a poco". Paul Morand

"La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori.
Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo".

Fernando Pessoa

  

“Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda”. Italo Calvino

 

“I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri”. Charles de Montesquieu

 

“Viaggiare è il più privato dei piaceri”. Vita Sackville-West

 

"Da molti anni non mi chiedo più quale posto è la mia casa e ho scoperto che la mia casa è insieme a me dovunque vada. Cammino senza legami, ho solo il vento che mi insegue e il tempo non mi riguarda perché il tempo mi appartiene. Modena City Ramblers

“Il vero viaggio dello scoprire non consiste nel vedere paesaggi nuovi ma nell'avere nuovi occhi”. Marcel Proust

"Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino".

Luis Sepúlveda


“Non è segnata su nessuna carta: i luoghi veri non lo sono mai”.  

Herman Melville

"Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione". 

José Saramago

"I Sentieri si costruiscono viaggiando". Franz Kafka

"Si viaggia per contemplare: ogni viaggio è una contemplazione in movimento". Marguerite Yourcenar

"Viaggiare è come sognare, la differenza è che non tutti, al risveglio, ricordano qualcosa, mentre ognuno conserva calda la memoria della meta da cui è tornato". Edgar Allan Poe

"Chi non ha mai viaggiato è pieno di pregiudizi". Carlo Goldoni

"Chi vive vede molto, chi viaggia vede di più". Proverbio arabo

"Come molti viaggiatori ho visto più di quanto ricordi e ricordo più di quanto ho visto". Benjamin Disraeli

"Il viaggiatore vede quello che vede, il turista vede quello che è venuto a vedere". Gilbert Keith Chesterton

"I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri". Charles de Montesquieu

"Viaggiare è fuggire il proprio demone familiare, distanziare la propria ombra, seminare il proprio doppio". Paul Morand

"I viaggi finiscono laddove s'incontrano gli amanti. William Shakespeare

 

“La vita è un viaggio sperimentale fatto involontariamente”. 

Fernando Pessoa

“Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina”. Sant'Agostino
 

“Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d'avere: l'estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t'aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti”. Italo Calvino


“Strana questa cosa dei viaggi, una volta che cominci, è difficile fermarsi. E' come essere alcolizzati. Ho veramente voglia di partire”. Gore Vidal

 
“La strada del ritorno ha sempre qualcosa di malinconico. Una leggera tristezza”. Banana Yoshimoto

"Viaggiare è essere infedeli. Siatelo senza rimorsi. Dimenticate i vostri amici per degli sconosciuti". Paul Morand

"E' ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire da casa propria". Voltaire

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”. 

John Steinbeck

“Non si viaggia per viaggiare, ma per aver viaggiato”. Alphonse Karr

 

“A volte è quasi meglio viaggiare che arrivare”. Anonimo

"Viaggiare è come innamorarsi: il modo si fa nuovo". Jan Myrdal 

 

“Le persone viaggiano per stupirsi delle montagne, dei mari, dei fiumi, delle stelle; e passano accanto a se stessi senza meravigliarsi”. Sant’Agostino

 

“Ricordatevi, comprando una valigia, che durante un lungo viaggio ci sarà sempre un momento in cui sarete costretti a portarla voi stessi”.

Paul Morand

 

“Stare al mondo può essere caro, ma c’è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno”. Ashleigh Brilliant 

 

“Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo”. Lao Tzu 

 

“La vita è un viaggio, viaggiare è vivere due volte”. Omar Khayyam 

 

“Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere”. Pablo Picasso

 

“Un viaggio è quello spostarsi per il mondo che ti permette di tornare a casa un po' diverso”. Giobbe Covatta


“O capitano, mio capitano, il nostro viaggio tremendo è terminato.
La nave ha superato ogni ostacolo, l’ambito premio è conquistato, vicino è il porto...”. Walt Whitman

 

“Come si può pretendere di fare due settimane di vacanze intelligenti, se ci si comporta tutto l'anno da stupidi ?”. Stefano Benni

 

“Dietro a un miraggio c'è sempre un miraggio da considerare, come del resto alla fine di un viaggio c'è sempre un viaggio da ricominciare”. Francesco De Gregori

 

“Dovunque tu vada, vacci con il cuore”. Confucio

"Tra vent'anni sarai più deluso delle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. E allora molla gli ormeggi. Lascia che gli alisei riempiano le tue vele. Esplora. Sogna". Mark Twain

 

"I viaggi sono legati al superamento delle frontiere, non solo quelle geografiche, ma anche le frontiere della mente". Salman Rushdie

 

"Il viaggio è un bagno di umiltà: ti rendi conto di quanto è piccolo il luogo che occupi nel mondo. Gustave Flaubert

 

"Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli". Emilio Salgari

"C'è chi viaggia per perdersi, c'è chi viaggia per trovarsi".

Gesualdo Bufalino  

"In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l'uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l'uomo deve poter viaggiare. Andrej Tarkowskij

"Il viaggio perfetto è circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno". Dino Basili

 

"Un viaggio è una nuova vita, con una nascita, uno sviluppo e una morte, che ci è offerta all'interno dell'altra. Approfittiamone". Paul Morand 

 

"Chi viaggia senza incontrare l'altro, non viaggia, si sposta".

Alexandra David-Nèel

 

"Viaggiando alla scoperta dei paesi troverai il continente in te stesso". Proverbio indiano

 

"Le persone viaggiano verso posti lontani per osservare, affascinati, persone che normalmente ignorano a casa". Dagobert D. Runes

 

"Viaggiando ci s'accorge che le differenze si perdono: ogni città va somigliando a tutte le città, i luoghi si scambiano forma, ordine, distanze. Un pulviscolo informe invade i continenti". Italo Calvino

 

"Gli antichi resoconti di viaggio diventeranno preziosi come le più grandi opere d'arte; perché sacra era la terra sconosciuta, e non può mai più esserlo". Elias Canetti

 

"In viaggio, la cosa migliore è perdersi. Quando ci si smarrisce, i progetti lasciano il posto alle sorprese, ed è allora, ma solamente allora, , che il viaggio comincia". Nicolas Bowvier

 

"Una volta che hai viaggiato, il viaggio non finisce mai, ma si ripete infinite volte negli angoli più silenziosi della mente. La mente non sa separarsi dal viaggio". Pat  Conroy

 

"Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea". Hippolyte Adolphe Taine

 

"Quando si è in viaggio, ricordate che un paese straniero non è progettato per farvi stare comodo. E' stato progettato per rendere comodo il proprio popolo". Clifton Fadiman

 

"La gente viaggia per le stesse ragioni per cui colleziona opere d'arte: perché così fa la buona società. Essere stati in certi punti della superficie terrestre è socialmente appropriato; da un senso di superiorità su coloro che non ci sono mai stati". Aldous Huxley  

 

"I viaggiatori sono quelli che lasciano le loro convinzioni a casa, i turisti no". Pico Iyer

 

"Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma". Bruce Chatwin

 

"Una destinazione non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose". Henry Miller

 

"Molte cose cadono, quando si viaggia; certezze, valori, sentimenti, aspettative che si perdono per strada - la strada è una dura, ma anche buona maestra. Altre cose, altri valori, e sentimenti si trovano, s'incontrano, si raccattano per via. Come viaggiare, pure scrivere significa smontare, riassestare, ricombinare; si viaggia nella realtàcome in un teatro di prosa, spostando le quinte, aprendo nuovi passaggi, perdendosi in vicoli ciechi e bloccandosi davanti a false porte disegnate sul muro". Claudio Magris     
 

"E' davvero meraviglioso che una generazione che si difende dal caldo con un condizionatore e dal freddo con un riscaldamento centralizzato, che viene trasportata in mezzi di locomozione asettici ed alloggiata in alberghi immacolati, possa sentire il desiderio spirituale o fisico del viaggio”. Bruce Chatwin

"C'è un solo viaggio possibile: quello che facciamo nel nostro mondo interiore. Non credo che si possa viaggiare di più nel nostro pianeta. Così come non credo che si viaggi per tornare. L'uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito, perché, nel frattempo, lui stesso è cambiato. Da sé stessi non si può fuggire. Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio. Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza.
In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l'uomo un viaggio simbolico. Ovunque vada è la propria anima che sta cercando. Per questo l'uomo deve poter viaggiare". Andrej Tarkovskij

 

“Dio ha inventato prima il viaggio, poi il dubbio, poi la nostalgia”. 

Dal film “Lo sguardo di Ulisse”

 
“Il turista è uno che appena arriva pensa di tornare a casa”.

Dal film “Il tè nel deserto”

 
“In viaggio, come d'altronde nella vita, il meno è quasi sempre meglio”. Dal film “Turista per caso”

 
“Non ti viene mai il prurito ai piedi, l’ansia di partire?”.

Dal film “The Truman Show”:


"Sono felice solo in mare, nel tragitto tra un’isola che ho appena lasciato e un’altra che devo ancora raggiungere”. Dal film “Caro diario”

 

“Dove vai?”. “Mah... non lo so“. ”Allora andiamo dalla stessa parte”. Dal film “Il porto delle nebbie”

 
“I viaggi non si dovrebbe mai farli, bisognerebbe averli già fatti. Perché è quando te li ricordi che diventano belli”. Dal film “Una botta di vita”


“Ho visto cose che voi uomini neanche immaginate. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. Ho visto i raggi Beta balenare alle porte di Tannhauser. Tutti questi momenti andranno persi nel tempo, come lacrime nella pioggia”. Dal film “Blade Runner”

 

”Dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo.

Per andare dove, amico?

Non lo so, ma dobbiamo andare”

Jack Kerouac (On the road)

 

“Noi che lasciamo tutto, noi per volare in alto, noi per cercare una città dove i cieli non sono così scuri e le strade hanno suoni e vedi sogni e immagini nelle strade e sui muri”. Francesco Guccini

 
”Si può seguire una strada battuta senza timore di disturbare la nostalgia di tanti. Liberi di andare e sostare, deviare e tornare indietro, magari ricominciando daccapo ogni giorno. Perché, alla fine, la strada è di tutti.
Basta condividerla”. Cesare Fiumi

 

“Comunque la spedizione mi dava una buona ragione per rimettermi in viaggio, per riprovare quella gioia unica che solo i drogati di partenze capiscono, quel senso di libertà che prende nell'arrivare in posti dove non si conosce nessuno, di cui si è solo letto nei libri altrui, quell'impareggiabile piacere nel cercare di conoscere in prima persona e di capire”. Tiziano Terzani

 

“Ci sono due modi di viaggiare. Nel primo si percorrono grandi distanze in poco tempo, ci si muove, ci si sposta, s'imparano a conoscere i lineamenti generali delle montagne, delle valli, gli aspetti più evidenti della gente e del loro carattere. Nell'altro si sosta, si va in profondo, si mettono un poco le radici e si cerca di suggere dalla terra l'invisibile linfa spirituale di cui si nutrono gli abitanti del posto. Ambedue sono modi legittimi, ambedue possono essere fonti di piacere,ambedue possono portare ad utili conoscenze e comparazioni”. Fosco Maraini

  

“Tra viaggiatori succede, ci si raccontano cose anche intime, tanto non ci si rivedrà mai più. Il paesaggio che scorre lateralmente offre loro un nastro su cui incidere le loro voci narranti, e lo scompartimento crea la necessaria cassa di risonanza, lo spazio chiuso perfetto, quasi un sito dove chiudersi filtrando solo ciò che interessa della realtà”. Paolo Rumiz

 

“Quando si viaggia si sperimenta in maniera molto più concreta l'atto della Rinascita. Ci si trova dinanzi a situazioni del tutto nuove, il giorno trascorre più lentamente e, nella maggior parte dei casi, non si comprende la lingua che parlano gli altri. E' proprio quello che accade a un bambino appena nato dal ventre materno. Con ciò si è costretti a dare molta più importanza alle cose che ti circondano, perché da esse dipende la sopravvivenza. Si comincia a essere più accessibili agli altri, perché gli altri ti possono aiutare nelle situazioni difficili. E si accoglie qualsiasi piccolo favore degli dei con grande gioia, come se si trattasse di un episodio da ricordare per il resto della vita. Nello stesso tempo, poiché tutte le cose risultano nuove, se ne scorge solo la bellezza, e ci si sente più felici di essere vivi”. Paulo Coelho
 

“Noi partiamo un mattino con il cervello in fiamme, con il cuore gonfio di rancori e di desideri amari, e andiamo, cullando al ritmo delle onde il nostro infinito sul finito dei mari. Alcuni sono lieti di fuggire una patria infame, altri l’orrore della loro nascita, altri ancora – astrologhi sperduti negli occhi di una donna – la tirrenica Circe dai pericolosi profumi… Ma i veri viaggiatori sono soltanto quelli che partono per partire; cuori leggeri, simili agli aerostati, essi non si separano mai dalla loro fatalità, e senza sapere perché, dicono sempre ANDIAMO, i loro desideri hanno le forme delle nuvole…”. Charles Baudelaire

 

“Girare il mondo significa passare da una provincia all’altra, ognuna delle quali è una solitaria stella a sé stante. Per la maggior parte delle persone che vi abitano il mondo reale finisce sulla soglia di casa, al limite del villaggio, al massimo al confine della valle. Il mondo che sta oltre è inesistente e addirittura inutile, mentre quello intorno a loro e che l’occhio riesce ad abbracciare assurge alle dimensioni di un grande cosmo che oscura tutto il resto. Spesso gli abitanti di un luogo e chi viene da fuori hanno difficoltà a trovare un linguaggio comune, poiché ognuno di loro guarda il posto da un’ottica diversa: chi viene da fuori usa un grandangolare, che rimpicciolisce l’immagine ma allarga l’orizzonte, mentre la persona del posto ha sempre usato il teleobiettivo, se non addirittura il telescopio, che ingigantisce i minimi dettagli”. 

Rysard Kapuscinski

 

“Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni. Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa dare valore alla libertà. Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque, e partire alla conquista del mondo”. Isabelle Eberhardt

 

“In viaggio con le nostre biciclette e con la Ford, non cercavamo l'avventura, ma soltanto un attimo di respiro, in paesi nei quali le leggi della nostra civiltà non valevano ancora e dove speravamo di fare l'impagabile esperienza che queste leggi non sono affatto inevitabili, immutabili, indispensabili. Provate a immaginare: il tempo non contava! Gli orologi, i calendari erano superflui! E avevamo perfino trovato persone, contadini, nomadi per i quali il denaro non significava niente”. 

Annemarie Schwarzenbach

  

“A Jean è venuta l'idea di fare un documentario sulla vita dei turisti. Rimuginiamo sul fatto che ormai gli antropologi non hanno più molto da fare con le popolazioni primitive, ridotte a sbandati straccioni o comparse esotiche. Qualche rara équipe insegue gli ultimi gruppi nelle foreste dell'Amazzonia, ma se li trovano ancora nudi con l'arco e frecce, subito li contagiano col raffreddore o l'influenza, malattie per loro letali. Dunque perché non farla finita e scegliersi un oggetto di studio meno deperibile, come appunto sono i turisti? I turisti sono sani, parlano quasi tutti l'inglese, sono un popolo in crescita vertiginosa. Inoltre hanno già elaborato un proprio sistema di credenze, una mitologia molto complessa, dei propri modi di vestirsi, mangiare, viaggiare. La cosa importante, dice Jean, è che sono ormai un vero popolo. Ed ecco improvvisamente un amore fraterno per tutti i turisti, perché forse è l'unico popolo a cui si può appartenere ormai, in quanto viaggiatori o sbandati perpetui”. 

Gianni Celati

 

“Di nuovo la solitudine. Non mi restava altro che l'idea del viaggio per tirare avanti. Alce Nero dice che l'uomo si perde proprio nel mondo oscuro delle ombre cangianti: un mondo in cui l'uomo può forse trovare la forza di proseguire un pochino, ma non le intuizioni profonde. E può darsi che il nostro unico dono sia l'opportunità di cercare, il fatto di non avere certezze. Può darsi che indagare, e nient'altro, sia il nostro retaggio”

William Least

 

"Viaggiare? Per viaggiare basta esistere. Passo di giorno in giorno come di stazione in stazione, nel treno del mio corpo, o nel mio destino, affacciato sulle strade e sulle piazze, sui gesti e sui volti, sempre uguali e sempre diversi come in fondo sono i paesaggi".
Fernando Pessoa

 

"All'orizzonte di quell'oceano ci sarebbe stata sempre un'altra isola, per ripararsi durante un tifone, o per riposarsi e amare. Quell'orizzonte aperto sarebbe stato sempre lì, un invito ad andare". Hugo Pratt

"Volare è il contrario del viaggio. Attraverso una discontinuità dello spazio. Sparisci nel vuoto. Accetti di non essere in nessun luogo. Per una durata che è anch'essa una specie di vuoto nel tempo; poi riappari, in un luogo e in un momento senza rapporto col dove e col quando in cui eri sparito". Italo Calvino

 

"Camminando si apprende la vita
camminando si conoscono le cose
camminando si sanano le ferite del giorno prima
Cammina guardando una stella
ascoltando una voce
seguendo le orme di altri passi
Cammina cercando la vita
curando le ferite lasciate dai dolori
Niente può cancellare il ricordo
del cammino percorso".

 

Rubèn Blades

 

"Non c’è felicità per chi non viaggia Rohita!
A forza di stare nella società degli uomini,
Anche il migliore di loro si perde.
Mettiti in viaggio.
I piedi del viandante diventano fiori,
La sua anima cresce e dà frutti
E i suoi vizi son lavati via dalla fatica del viaggiare.
La sorte di chi sta fermo non si muove,
Dorme quando quello è nel sonno
E si alza quando quello si desta.
Allora vai, viaggia, Rohita!" 

 

Tiziano Terzani
 

"Aver casa è bello

dolce il sonno sotto il proprio tetto,
figli, giardino e cane. Ma ahimè,
appena ti sei riposato dall'ultimo viaggio,
già con nuove lusinghe il mondo lontano t'insegue.
Meglio è patire nostalgia di casa
e sotto l'alto cielo essere,
col proprio struggimento soli.
Avere e riposare può soltanto
l'uomo dal cuore tranquillo,
mentre il viandante sopporta stenti e pene
con sempre delusa speranza
più facile è l'ampliamento di un viaggio
più facile che trovar pace nella valle natia,
dove tra gioie e le cure ben note
solo il viaggio sa costruirsi la via.
Per me è meglio cercare e mai trovare
che legarmi stretto a quanto mi è vicino,
perché in questa terra, anche nel bene,
sarò sempre un ospite e mai un cittadino".

 

Hermann Hesse

 9 Meraviglie  Agenzia di Viaggi  -  Via Candido Manca 11/A  -  09041 Dolianova
Tel. 070.8577241  Cell. 380.7835672  info@9meraviglieviaggi.com